AREA CONTRATTUALISTICA

Approva in Consiglio la bozza della convenzione per l’affidamento delle funzioni di Stazione Appaltante, invia la deliberazione a:

assistenzatecnicacomuni@cert.provincia.alessandria.it

per procedere alla sottoscrizione e poi

I rapporti della Provincia con i Comuni sono regolati da convenzione che prevede l’ambito di operatività in base agli importi di gara, le modalità di rimborso per gli oneri sostenuti e i rapporti da mantenere in caso di contenziosi.

Nella fase di preparazione della gara, il Comune definisce in accordo con la Provincia, nell’osservanza della normativa vigente, la tipologia di gara, il criterio di aggiudicazione, gli elementi di valutazione delle offerte e i relativi fattori ponderali, i requisiti di capacità tecnico-professionale e di capacità economica-finanziaria che costituiscono gli elementi di qualificazione degli operatori economici che dovranno essere recepiti nella determinazione a contrattare del Comune stesso, impegnandosi a fornire tutti i chiarimenti, integrazioni ed approfondimenti necessari allo svolgimento dei compiti della Provincia.

In sintesi la convenzione prevede:
Alla Provincia, in base all’art.2, spettano le seguenti attività e servizi:
– collaborazione con il Comune alla corretta individuazione dei contenuti dello schema del contratto, concordando la procedura di gara per la scelta del contraente, il criterio di aggiudicazione e i criteri di valutazione delle offerte sino alla stipulazione del contratto
– acquisizione, tramite il sistema SIMOG, il Codice Identificativo della Gara (C.I.G.)
– redazione e sottoscrizione degli atti di gara, ivi incluso il bando di gara, il disciplinare di gara e la lettera di invito;
– nomina del seggio di gara o la commissione di aggiudicazione;
– cura degli adempimenti relativi allo svolgimento della procedura di gara in tutte le sue fasi;
– anticipazione per conto del Comune delle spese procedurali;
– aggiudicazione della gara;
– verifica della congruità dell’offerta nel caso di offerte anormalmente basse;
– supporto al RUP del Comune per la raccolta delle informazioni tecniche e amministrative e la trasmissione delle informazioni obbligatorie, stabilite dall’Autorità Nazionale Anticorruzione, all’Osservatorio dei contratti pubblici (213, comma 9, D.Lgs. 50/2016).

Al Comune convenzionato, in base all’art 3, spettano:
– la nomina del Responsabile del Procedimento ex art. 31 D.Lgs. 50/2016.
– le attività di individuazione dei fabbisogni e delle opere da realizzare o prestazioni da acquisire;
– la redazione e l’approvazione dei progetti e di tutti gli altri atti ed elaborati che ne costituiscono il presupposto o il complemento;
– l’acquisizione del C.U.P. (Codice Unico di Progetto) relativo all’intervento da appaltare, se richiesto;
– l’individuazione dei parametri di valutazione e l’attribuzione dei valori ponderali in caso di appalto da aggiudicare con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa;
– l’adozione della determinazione a contrattare;
– la stipulazione del contratto d’appalto;
– l’affidamento della direzione dei lavori/direzione dell’esecuzione e del coordinamento della sicurezza in corso di esecuzione;
– tutti gli adempimenti connessi alla corretta esecuzione ed ai pagamenti;
– il collaudo statico e tecnico amministrativo dei lavori e la verifica di conformità di forniture e servizi;
– tutti gli adempimenti connessi derivanti dalla normativa vigente in materia di trasparenza e anticorruzione;
– la comunicazione e trasmissione delle informazioni obbligatorie, stabilite dall’Autorità Nazionale Anticorruzione, all’Osservatorio dei contratti pubblici (213, comma 9, D.Lgs. 50/2016);
– Salvo diverso accordo fra gli Enti, le attività relative alla gestione di eventuali ricorsi e del conseguente contenzioso, connessi all’espletamento dei procedimenti di affidamento, rimangono affidate alla competenza dell’Ente che ha adottato gli atti impugnati, al quale fanno altresì carico i relativi oneri.

La Convenzione stabilirà inoltre:
– il compenso riconosciuto dal Comune alla Provincia (art.6)
– altre attività di committenza ausiliarie; (Art.8)
– la responsabilità del trattamento dei dati (Art. 9)
– le modalità di sottoscrizione, efficacia, durata e recesso della convenzione (Art. 10-11-12)

Si specifica che sono escluse dall’oggetto della presente Convenzione le consulenze di tipo legale, riferite a situazioni di contenzioso o precontenzioso in materia contrattuale.
Inoltre, si specifica che on saranno prese in carico le procedure che il Comune, ai sensi della vigente normativa, sia legittimato a gestire in via autonoma.
Nelle procedure negoziate, precedute da indagini di mercato, è comunque facoltà del Comune espletare autonomamente l’indagine finalizzata all’individuazione degli operatori da invitare.
Le richieste pervenute nei mesi di Luglio e di Agosto potranno essere prese in considerazione ed esaminate solo a partire dal mese di Settembre